Arte Sacra oggi. Perché?

by Angelomaria Alessio

Perché ancora oggi si parla e si creano manufatti di Arte Sacra? Papa Benedetto XVI nell’Udienza generale del 31 agosto 2011 ha affermato che “Un’opera d’arte è frutto della capacità creativa dell’essere umano, che si interroga davanti alla realtà visibile, cerca di scoprire il senso profondo e di comunicarcelo attraverso il linguaggio delle forme e dei colori. L’arte è capace di esprimere e rendere visibile il bisogno dell’uomo di andare oltre ciò che si vede, manifesta la sete e la ricerca dell’infinito. Anzi, è come una porta aperta verso l’infinito, verso una bellezza e una verità che vanno al di là del quotidiano. E un’opera d’arte può aprire gli occhi della mente e del cuore, sospingendoci verso l’alto.” Papa Giovanni Paolo II, nella lettera apostolica Duodecimum saeculum, del 1987, ricorda agli artisti di “avere coscienza di compiere una...

Lunedì, 09 Marzo 2020

Come vivremo insieme?

Lunedì, 02 Marzo 2020

La carezza delle campane

Il patrimonio storico artistico organaro italiano

by Angelomaria Alessio

Un nuovo appuntamento nel panorama organario italiano: a Koinè 2020 il convegno Il Patrimonio storico artistico organaro italiano: conoscenza, tutela, conservazione, restauro, e valorizzazione intende individuare idonee, specifiche, forme, e modalità d’azione, continuative, capaci di promuovere e sostenere l’attività di conoscenza, tutela, conservazione, restauro, manutenzione e valorizzazione degli organi storici italiani. Si tratta di costruire una casa comune per i diversi attori chiamati ad operare nell’ambito della preservazione di questo importantissimo patrimonio storico artistico: proprietari, possessori, operatori del settore, architetti, storici dell’arte, organisti ed organari. Ci si propone allora di concorrere alla maturazione di una più diffusa cultura della salvaguardia, della conservazione, del restauro, e della valorizzazione, del patrimonio storico...


1300 - 2020 | Messali in terra veneta

by Angelomaria Alessio

In continuità e ideale apertura alla Città dei temi di studio e approfondimento di Koinè Ricerca 2020, il Museo Diocesano di Vicenza organizza una interessante Mostra nei giorni della Manifestazione. LA MOSTRANei primi tre secoli cristiani non esistevano formulari liturgici scritti, per cui i sacerdoti celebravano l’Eucaristia formulando essi stessi le preghiere con una certa creatività. Non tutti erano in grado di elaborare testi per la celebrazione, per cui, dal IV secolo in poi furono fissati per iscritto i testi per l’uso liturgico. Le preghiere per la celebrazione dell’Eucaristia e per l’amministrazione degli altri sacramenti trovarono una loro sistemazione organica negli antichi Sacramentari, accanto ai quali sorsero i libri dei canti (Graduale) e quelli che descrivevano le azioni liturgiche (Ordines). Un passaggio importante fu una fusione di tutti questi libri in...

Mercoledì, 18 Marzo 2020

Fundraising per gli enti religiosi


Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×